legata e libera 


come una falena attratta dalla luce come chi sa che nulla è immoto

come chi sente sulla pelle ogni respiro

come la saggezza che vede quel filo d’argento che lega indissolubilmente 

come chi, nel silenzio assoluto che la circonda, si guarda e vede 

che la propria essenza, è variata in qualcosa di nuovo

un DNA originario con altri legami che hanno il tuo colore 

in una mutazione permanente

io, sempre me stessa, ma anche un po’ di te

ecco, così, semplicemente sto.

legata e libera
sto.

Advertisements

Omnia Vincit Amor

Ho sempre considerato l’ Amore come la forza che muove il mondo


l’Amore in tutti i suoi modi di essere, di esprimersi,

l’Amore per la Natura, l’Amore per ciò che fai, l’Amore per la Vita, l’Amore per te stesso, l’Amore per i genitori, l’Amore per chi hai accanto, 

l’Amore per i figli.


E l’Amore, ognuno di noi lo esprime in modo diverso, spesso ricalcando come è stato amato, altre come vorrebbe essere amato.

L’Amore non dà certezze, non può, ma dona Forza.


Una Forza interiore che ti consente di svegliarti la mattina e, nonostante le sabbie più o meno mobili, che circondano il quotidiano di ognuno di noi, ci porta ad andare avanti, con forza e determinazione per raggiungere il nostro benessere, il nostro scopo.

Ed è questo immenso Amore che ci Nutre, che ci consente di rialzarci quando cadiamo, ed è forse la forza che spesso temiamo.


È la forza che si vede in me, è quella che mi fa tenere la schiena dritta e guardare al futuro, conscia che, errori ne farò ancora, ma non saranno quelli del passato

e, mano a mano, li ridurrò

Un passo dopo l’altro, mattoncino dopo mattoncino, mi ricostruirò.


Solida e morbida al contempo, sorridente ed aperta, la donna che sono, partendo da quella che ero.


Il tempo (quello che non esiste, ma ci condiziona) 

la determinazione, la volontà e la disciplina 

mi aiuteranno nel mio percorso.


Ho fatto molta strada, ed altrettanta ne farò

inciampando a volte, ma rialzandomi sempre 

con la luce negli occhi ed il sorriso

perché è questa la donna che sono.


Io, solida più di quel che sembra, fragile e fortissima al contempo, 

senza timori e senza ritrarmi.

quella che vede tutto il buono ed il bello che c’è.

e non temo le ombre, anzi, le accolgo, nei mondi lontani e nelle quotidianità.

Io, nuda, una donna come tutte le altre, lucida, serena e determinata.


Nessun proclama, solo la realtà e le conseguenti azioni.


Perché Amor Vincit Omnia ed È la nostra Forza per incedere nel Mondo.


Io non cancello nulla, di ciò che è stato, ho imparato che non è cancellando che le cose accadute mutano o che il nostro futuro cambia, anzi, la testa sotto la sabbia crea danni ben peggiori.

Gli accadimenti, qualsiasi essi siano, sono un gradino in più per arrivare dove vogliamo.

Non mi attendo, Fiducia nelle mie possibilità, e nelle azioni che andrò a compiere, nei passi che ho fatto ed in quelli che farò.

Non mi attendo nulla. (o forse tutto… le due facce della medaglia)